come funzionano le stufe e quanto è semplice e veloce gestirle


  • scarica il libretto d'istruzioni

    La legna: i pezzi non dovrebbero superare 8 cm. di diametro; più è fine migliore è la resa. La legna deve avere una buona stagionatura prima di essere usata, meglio se dell’anno prima. Procurarsi anche piccole pezzature per l’accensione della stufa.

  • Accensione della stufa: caricare 8/10 kg. di legna nella camera di combustione nel seguente modo (vedi figura) mettendo la grossa sotto e la fine sopra; aggiungere la pasticca accendifuoco (possibilmente ecologica), un paio di legnetti per agevolare l’accensione. Chiudere lo sportello e aprire aria 1 – 2 - 3. Dopo 10 minuti chiudere aria 3 e lasciare bruciare tutta la legna che impiegherà circa 90 minuti ad esaurirsi.

  • Calore prodotto: questa quantità di legna produrrà in 90 minuti una quantità di calore sufficiente al fabbisogno della vostra casa per circa 12 ore. Il calore viene ora immagazzinato.

  • Accumulo del calore: il calore prodotto non verrà rilasciato all’ambiente ma assorbito dal materiale posto all’interno della stufa e poi ceduto gradualmente nell’ambiente attraverso i raggi infrarossi.

  • Impegno: pensate che, rifornire la stufa ogni 12 ore richiede veramente pochissimo tempo, tanto che vi sembrerà di non averla. Una carica al mattino e una carica la sera per godere di un caldo sano e confortevole che solo questo tipo di stufa sa darvi.

  • Pulita: per queste stufe non c’è mai la necessità di aprire lo sportello, lo aprirete solo per fare un nuovo rifornimento a camera di combustione spenta. Questo fa sì che non ci sia uscita di fumo verso l’esterno evitando quel fastidioso odore e l’eventualità di sporcare l’intonaco della vostra casa. Inoltre la cenere va tolta ogni 10 giorni, lasciandone sempre circa 2 centimetri sul fondo.

  • Manutenzione: la stufa ad accumulo non necessita di corrente elettrica e di qualsiasi altra fonte energetica ma solo di legna. Questo prodotto sarà sempre efficiente non abbandonandovi mai nel momento del bisogno. La manutenzione viene eseguita come per norma una volta ogni 2 anni e richiede circa mezz’ora di tempo, semplice e pratica (vedi figura).

  • Indistruttibile: 10 anni di garanzia è il sinonimo di qualità del prodotto, tutte le parti a contatto diretto con il fuoco in acciaio inox spessore 4 mm, e prodotti di alta qualità per l’accumulo del calore. Inoltre studiata per qualsiasi tipo di shock termico, forse l’unica stufa ad accumulo che non necessita di nessuna precauzione ad accensione da fredda.

COLLOCAZIONE
sotto troverete alcuni esempi di come inserire la stufa LA VALMARECCHIA e scaldare tutta la casa senza usare nessuna altra fonte di calore.


Normative

Laser Team (produttrice delle stufe La Valmarecchia) opera secondo le normative europee vigenti del settore. Le stufe LA VALMARECCHIA sono certificate UNI EN 15250:2007 con la severa normativa Europea antinquinamento.


Agevolazioni fiscali

La detrazione Irpef per la ristrutturazione e l’acquisto per i lavori di recupero del patrimonio edilizio - lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, restauro e risanamento - opere finalizzate al risparmio energetico.

I riferimenti di legge e tutte le novità fiscali sul sito dell'Agenzia delle Entrate, alla sezione Guide Fiscali (Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali e Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico).